Zingaretti a Frascati: “Occuparsi di chi è rimasto indietro”

“Per costruire un’alternarriva valida e credibile il Partito Democratico deve tornare ad occuparsi dei più deboli, nessuno deve essere lasciato più indietro. Occorre ripensare nuovamente l’Europa, farla tornare a quelli che sono stati i valori fondanti del Manifesto di Ventotene, solo includendo le fasce più deboli della comunità riusciremo insieme a respingere l’ondata xenofoba che rischia di invadere il nostro continente. Basta pensare che tutto ciò che è fuori dal Pd sia nemico del Pd, la parola alleato é bellissima, gli interlocutori ci sono e sono molteplici, abbiamo il dovere di formare un fronte comune in grado di dare le risposte alle domande che il nostro Paese ci pone”. In una Piazza del Mercato di Frascati gremita per la “quasi festa dell’unità” come l’hanno ribattezzata i militanti del Partito Democratico cittadino, Nicola Zingaretti rilancia il suo programma per ripensare il Partito Democratico ed in tanti lo acclamano al grido di “Segretario Segretario”. La corsa è iniziata e Nicola Zingaretti non sembra più disposto ad aspettare.

 

<