Dal FSE 4 milioni per i disoccupati

Grazie al POR FSE 2014-2020 è in funzione dallo scorso marzo un bonus per le imprese intenzionate ad assumere a tempo determinato o indeterminato persone in stato di disoccupazione residenti nel Lazio o iscritte ai Centri per l’Impiego, a condizione che rientrino in una delle seguenti tipologie:

– soggetti in età compresa tra i 24 e i 50 anni, senza un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;

– soggetti disoccupati o privi di un impiego che abbiano al massimo 24 anni di età;

– soggetti disoccupati o privi di un impiego che abbiano oltre 50 anni di età;

Questa misura è valida anche per i cittadini stranieri con regolare permesso di soggiorno, che siano in possesso di uno dei requisiti descritti sopra.

Per questo provvedimento la Regione mette a disposizione risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo pari a 4 milioni di euro, riservandosi di aumentare tale importo in una fase successiva.

Il “bonus 651”, così chiamato dal Regolamento UE N. 651/2014 che fissa i paletti rispetto agli aiuti all’assuzione di lavoratori svantaggiati, può essere richiesto dagli imprenditori interessati fino al 31 gennaio 2019 per le assunzioni effettuate dal 1° marzo 2018 al 31 dicembre dello stesso anno.

I costi ammissibili al fine di poter ricevere il bonus sono dati dal costo annuo salariale complessivo del dipendente, comprensivo della retribuzione lorda del lavoratore prima delle imposte e dei contributi obbligatori, degli oneri previdenziali e dei contributi assistenziali per figli e familiari.

Per i contratti a tempo indeterminato (anche in regime di somministrazione e anche per i contratti di apprendistato), l’importo massimo del bonus è pari a 8.000 euro.

Per i contratti a tempo determinato con durata maggiore o uguale a 12 mesi (anche in regime di somministrazione), l’importo scende a 5.000 euro. Si riduce a 2.000 per i contratti a tempo determinato con durata uguale o inferiore a 6 mesi, anche in regime di somministrazione.

Il bonus può essere richiesto solo telematicamente al sito http://www.regione.lazio.it/rl_sigem/ , registrando previamente l’azienda che intende richiedere questa agevolazione.

Le imprese possono richiedere il bonus “651” fino ad un importo massimo di 500.000 euro, anche cumulando molteplici domande.

Per qualsiasi informazione, è possibile contattare gli uffici regionali all’indirizzo di posta elettronica bonus651@regione.lazio.it .