Miur e Mibact finanziano progetti cinematografici per tutte le scuole

 

OBIETTIVI DEI PROGETTI

L’Avviso pubblico, adottato ai sensi della legge 220/2016, si inserisce nel quadro del “Piano Nazionale del Cinema per la Scuola” siglato dal MIBACT e dal MIUR, le cui azioni sono orientate alla promozione della didattica del linguaggio cinematografico e audiovisivo anche al fine di utilizzare l’opera cinematografica quale strumento educativo trasversale all’interno dei percorsi curriculari.

In tale ambito, i progetti devono ideare e realizzare strumenti didattico-educativi e iniziative di sensibilizzazione e formazione degli studenti e delle studentesse attraverso l’utilizzo del linguaggio cinematografico ed audiovisivo, e dovranno realizzare, nella più ampia libertà metodologica ed espressiva, percorsi di formazione interdisciplinare sul tema “Il Cinema per la scuola” destinati a studenti e studentesse e ai docenti e alle docenti.

Il bando prevede quattro azioni:

A1) Operatori di Educazione Visiva a Scuola,  per predisporre un Piano di formazione destinato ai docenti, i cui contenuti facciano riferimento alle “Linee Guida Cinema e Scuola” del MIUR allegate all’Avviso.

A2) CinemaScuola 2030, per l’ideazione di percorsi educativi innovativi che, attraverso l’educazione e l’utilizzo del linguaggio cinematografico e audiovisivo, propongano iniziative di promozione di uno o più obiettivi dell’Agenda 2030.

A3) CinemaScuola LAB, per attività laboratoriali e seminari finalizzati all’apprendimento e all’utilizzo del linguaggio cinematografico e audiovisivo in funzione educativa.

A4) Visioni Fuori-Luogo, per progetti che raccontino attraverso un un’opera filmica, un docufilm, uno spot, un cortometraggio, il proprio territorio, con particolare riferimento alle periferie urbane e alle zone più disagiate del Paese.

ENTI AMMISSIBILI

La procedura selettiva è diretta alle istituzioni scolastiche ed educative di ogni ordine e grado, statali o paritarie, singole o organizzate in reti di scuole in collaborazione con Enti pubblici e privati, università ed enti di ricerca, istituti dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, fondazioni, comitati e associazioni culturali e di categoria.

Ciascuna istituzione scolastica, singolarmente o come capofila di una rete che sia già costituita alla data di scadenza dell’avviso, può proporre la propria candidatura con un solo progetto per una singola azione.

La proposta potrà essere realizzata in collaborazione con enti e partner esterni.

RISORSE ECONOMICHE E MASSIMALI

Per la realizzazione delle attività previste dall’Avviso viene stanziato un finanziamento complessivo di € 17.000.000 suddiviso come di seguito:

  • A1 – Operatori di Educazione Visiva a Scuola – € 2.500.000
  • A2 – CinemaScuola 2030 – € 2.500.000 (finanziamento massimo per singolo progetto: euro 50.000)
  • A3 – CinemaScuola LAB – € 8.000.000 (finanziamento massimo per singolo progetto: euro 50.000)
  • A4 – Visioni Fuori-Luogo – € 4.000.000 (finanziamento massimo per singolo progetto: euro 100.000)

MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE PROGETTUALI

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca esclusivamente attraverso il portale www.monitor440scuola.it a partire dal 16 aprile 2018 ed entro il 15 giugno 2018 (data prorogata rispetto a quella iniziale del 21 maggio 2018).

Testo completo dell’Avviso ed allegati

Fonte, infobandi.csvnet