A scuola di “prevenzione dei rischi”

I temi civici e di prevenzione dei rischi sono al centro di un avviso pubblico della Regione Lazio volto a favorire, tra gli studenti delle scuole secondarie di primo o secondo grado, la sensibilizzazione e la comprensione di temi cruciali per la loro crescita personale come l’educazione stradale, ambientale o la prevenzione delle dipendenze.

Enti del terzo settore, associazioni riconosciute e non riconosciute o imprese,  in partnership (come ATS, associazione temporanea di scopo, n.d.r.) con uno o più istituti scolastici interessati, potranno presentare dei progetti formativi su due di cinque distinte aree tematiche, così suddivise:

1- educazione stradale, prevenzione incidenti e cultura del dono degli organi e del sangue

2- contrasto alla diffusione di comportamenti a rischio al fine di prevenire le dipendenze di droga e alcool

3- conoscenza del tema ambientale e prevenzione in caso di eventi naturali catastrofici

4- educazione alimentare, tutela della salute, valorizzazione e conoscenza dei prodotti del territorio, lotta agli sprechi

5- contrasto alla violenza di genere

I percorsi formativi proposti dovranno durare da un minimo di 30 ad un massimo di 60 ore, per concludersi entro il 31 dicembre 2018.

Ciascuna proposta progettuale, che deve rivolgersi ad un minimo di 15 studenti, deve necessariamente comprendere una delle modalità di svolgimento comprese fra le seguenti:

  • seminari, eventi di discussione e confronto, a cui partecipino esperti che alimentino il dibattito e contribuiscano al raggiungimento delle finalità didattiche e formative prefissate
  • esperienze laboratoriali, attraverso le quali può essere prevista la realizzazione di prodotti multimediali utili a diffondere messaggi specifici relativi alle tematiche affrontate
  • visite presso luoghi e centri specializzati nell’ambito dell’area tematica prescelta, da svolgersi nel Lazio o in altre regioni italiane, specificando il collegamento tra la visita prevista e il raggiungimento degli obiettivi del progetto
  • altre tipologie di strumenti o di modalità attuative specificate nel progetto, legate alle finalità progettuali

Ogni proposta sarà finanziata per un massimo di 10mila euro, se a parteciparvi all’interno della ATS ci sono uno o due istituti scolastici. Il costo massimo per singolo progetto può arrivare fino a 30mila euro, nel caso in cui nella ATS figurino più di due scuole secondarie di primo o secondo grado.

Le proposte progettuali potranno essere presentate tramite PEC, entro le ore 17:00 del 21 febbraio 2018, all’indirizzo programmazione.istruzione@regione.lazio.legalmail.it riportando nell’oggetto la dicitura “Avviso pubblico per la prevenzione dei rischi rivolto agli studenti delle scuole della Regione Lazio“.